079 67.68.708

INFO e APPUNTAMENTI

LUN-VEN – 08:30 – 19:30

MENÙ

Dolore alla mano e dita

Il dolore alla mano e alle dita è una fastidiosa condizione che può limitare le attività quotidiane. Può essere causato da traumi, sovraccarico ripetitivo, infiammazioni o disturbi cronici.  

Hai un dolore alla mano o alle dita che ti impedisce di muoverle normalmente?

Possibili cause

  • Traumi: fratture, lussazioni, contusioni, possono causare dolore alla mano e alle dita.
  • Il morbo di Dupuytren è una patologia che colpisce il tessuto connettivo della mano, causando la formazione di noduli e cordoni di tessuto fibroso che possono portare alla contrattura dei tessuti molli della mano, in particolare delle dita con la comparsa di noduli o cordoni di tessuto fibroso nella mano, la contrattura delle dita, la difficoltà a estendere completamente le dita o la formazione di un solco nel palmo. E’ più comune negli uomini e spesso si presenta dopo i 40 anni. La diagnosi della malattia di Dupuytren viene effettuata attraverso la palpazione della mano e l’ecografia.
  • La sindrome di De Quervain è una patologia che causa dolore e infiammazione al pollice e al polso. Questa patologia è causata dall’infiammazione dei tendini che muovono il pollice, in particolare il tendine del muscolo abduttore lungo del pollice e il tendine del muscolo estensore breve del pollice. La sindrome di De Quervain è più comune nelle donne e può essere causata da attività ripetitive che coinvolgono il movimento ripetitivo del pollice e del polso, come ad esempio scrivere al computer, lavorare con il mouse, sollevare pesi o suonare uno strumento musicale. I sintomi della sindrome di De Quervain possono includere dolore e gonfiore nella base del pollice, dolore che si irradia verso il polso e l’avambraccio, difficoltà a muovere il pollice e una sensazione di scrosciamento o scricchiolio durante il movimento del pollice. La diagnosi della sindrome di De Quervain viene effettuata attraverso la valutazione dei sintomi e la palpazione della mano e con l’ecografia.
  • Sindrome del tunnel carpale: è una patologia molto comune che si verifica quando il nervo mediano, che passa attraverso il polso, viene compresso. I sintomi includono dolore al polso, formicolio alle dita e debolezza muscolare.
  • l’artrite reumatoide è un’artrite infiammatoria in cui le articolazioni, in genere quelle di mani e piedi, sviluppano un’infiammazione dando luogo a gonfiore e dolore.
  • la rizoartrosi è l’artrosi che interessa l’articolazione della mano, in particolare quella che si sviluppa alla base del pollice (l’artrosi è un processo di degenerazione della cartilagine presente nelle articolazioni). Si avvert dolore alla base del pollice, peggiora con il movimento e migliora con il riposo.
  • Il dito a scatto, noto anche come tenosinovite stenosante, è una condizione in cui un dito si blocca in una posizione piegata o non può essere facilmente esteso. Questo problema è causato dall’infiammazione dei tendini flessori delle dita e della guaina dove scorrono all’interno. Il dito a scatto è più comune nelle donne e può essere causato da attività ripetitive che coinvolgono il movimento ripetitivo delle dita, come ad esempio digitare al computer o suonare uno strumento musicale. I sintomi del dito a scatto sono la difficoltà a piegare o estendere il dito, e un suono di clic o di scatto quando si muove il dito.
  • Problemi neurologici: problemi come la neuropatia periferica, l’ernia del disco cervicale possono causare dolore alla mano e alle dita.

Cosa fare nell’immediato a casa:

  • Applicare ghiaccio sulla zona dolorante per 15-20 minuti più volte al giorno
  • Mantenere la mano e le dita sollevate per ridurre il gonfiore.
  • Evitare le attività che aggravano il dolore.

La terapia riabilitativa

La diagnosi è sempre da parte dello specialista ORTOPEDICO o del FISIATRA che stabiliscono il piano terapeutico adeguato.

La fisioterapia insieme all’osteopatia, sono le terapie più adatte al recupero completo dell’articolazione. Il loro obbiettivo è identificare la causa del dolore e prescrivere un programma di esercizi specifici per ridurre il dolore, migliorare la flessibilità e la forza muscolare.

La FISIOTERAPIA può includere terapia manuale, esercizi di stretching e di rafforzamento muscolare, e terapia con calore o freddo. Il fisioterapista, oltre al MASSAGGIO TERAPEUTICO  e alla KINESI TERAPIA, si avvale di tecnologie di ultimissima generazione come il LASERIX AD ALTA POTENZA, LE ONDE D’URTO e la TECAR per aiutare a ridurre il dolore, migliorare la mobilità e ridurre l’infiammazione.

L’OSTEOPATA va a ricercare la causa che può aver scatenato il sintomo che spesso non coincide con il punto del dolore ma può avere un’origine in un’altra articolazione o per un problema posturale.

Il connubio fra le terapie sopra elencate, è la chiave per un recupero totale dell’articolazione in tempi ragionevolmente brevi.

Diagnostica per immagini

Per la mano l’esame principale è la radiografia che riesce a fare una valutazione delle articolazioni e l’ecografia per la valutazione dei tessuti molli e per completare il quadro clinico.

Se hai avuto un trauma, l’esame principale è la radiografia, per escludere eventuali fratture o lussazioni.

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati per essere ricontattato e fissare un appuntamento

Le specializzazioni che potrebbero aiutarti a risolvere il tuo dolore

ortopedia-fisiatria
Ortopedia e Fisiatria
fisioterapia
Fisioterapia e Osteopatia
riabilitazione
Riabilitazione

CONTATTI

Scopri come trattare i dolori nelle altre parti del corpo

Dolore alla spalla
Dolore alla spalla
dolore-gomito
Dolore al gomito
dolore-polso
Dolore al polso
dolore-mano
Dolore alla mano e dita
dolore-anca
Dolore all'anca
dolore-ginocchio
Dolore al ginocchio
dolore-caviglia
Dolore alla caviglia
dolore-piede
Dolore al piede
dolore-cervicale
Dolore alla schiena o cervicale

Prenota adesso la tua visita specialistica

Contattaci telefonicamente o con whatsapp per fissare un appuntamento